ILVA: L’OCCUPAZIONE OPERAIA CONTRO LA SERRATA DEI PADRONI

Alla fine l’Ilva risponde alla magistratura attuando un vero e proprio ricatto occupazionale. Chiude Taranto, mettendo a richio circa 20.000 posti di lavoro, tra azienda ed indotto. La serrata è un atto irresponsabile che è indice della precia volontà di questa classe industriale di affossare, distruggere il patrimonio indutriale del paese.
L’occupazione dell’impianto da parte degli operai è una risposta si estrema, ma pienamente responsabile; gli operai dell’Ilva, facendosi carico dell’azienda, svolgono una funzione nazionale, difendendo la nostra industria. Contemporaneamente essi dimostrano di avere piena coscienza di classe e di ergersi ben al di sopra della pochezza del management dell’Ilva.
Siamo tutti consapevoli che all’Alcoa di porto Vesme ed alla Lucchini di Piombino potrebbe finire nello stesso modo se il governo non interverrà per tempo.

Lega dei Socialisti

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: