IN RICORDO DI ENRICO MATTEI

La Lega dei Socialisti ricorda la figura di Enrico Mattei, a 50 anni dalla sua dipartita nel misterioso e mai del tutto chiarito incidente aereo di Bascapè, in cui perse la vita una delle più importanti personalità italiane del XX° secolo.
Marchigiano nativo di Matelica (MC), di origini umili, Enrico Mattei fu attivo nella lotta partigiana operando nelle formazioni di orientamento democristiano.
Nell’immediato dopoguerra, su mandato del gabinetto De Gasperi, assunse un ruolo di primario protagonista della ricostruzione nazionale, creando l’Ente Nazionale Idrocarburi (E.N.I.), che trasformò in tempi rapidi nel più importante organismo del sistema delle partecipazioni statali, realizzando in pieno l’obiettivo strategico dell’approvvigionamento energetico del Paese, grazie al quale l’E.N.I. garantì all’Italia le premesse per il boom economico.
Sullo scenario internazionale, Mattei rese grande il ruolo del nostro Paese, stipulando accordi strategici con importanti nazioni esportatrici di greggio e di gas, ispirandosi sempre a princìpi di equità e di rispetto della sovranità dei Paesi in via di sviluppo.
Grazie al suo profondo intuito, Mattei seppe cogliere la novità storica dell’aspirazione alla libertà dei popoli appena usciti dall’esperienza del colonialismo e supportò in modo convinto le esperienze di indipendentismo e di nazionalismo laico incarnate da leaders terzomondisti quali Nasser (Egitto), Mossadeq (Iran) e Ben Bella (Algeria).
La sua indomita azione di dirigente italiano protagonista nelle relazioni all’interno del bacino del Mediterraneo lo rese inviso alle più grandi compagnie anglo-americane e francesi, che all’epoca monopolizzavano il mercato petrolifero mondiale e che tentarono in ogni modo possibile di ostacolarne l’operato.
Sul piano processuale, si sono dovuti attendere molti anni perché la Giustizia italiana, pur non riuscendo ad incriminare i colpevoli, abbia finalmente stabilito che Mattei perse la vita il 27 ottobre 1962 per mano di un attentato con cui forze oscure vollero togliere di mezzo un protagonista scomodo e irreprensibile, un grande italiano del Novecento.
In un momento in cui oggi, la sovranità del Paese è messa seriamente a rischio dagli assetti internazionali che tutti conosciamo, la Lega dei Socialisti invita gli italiani a rendere omaggio ad una figura altamente simbolica e significativa, il cui operato verrà a lungo ricordato per avere tutelato come pochi altri i nostri interessi nazionali.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: